MediaCenter

conferenzastampapalazzojung1

Newsletter

Nome:

Email:

Editoriale

"PASSIATA DAY: CAMMINA CON IL DOTTORE" Palermo 23 settembre 2017

brochure passiata day f

brochure passiata day r

PRIMA GIORNATA – 23 SETTEMBRE 2017

08.15 – 08.45 Registrazione dei partecipanti

 

08.45 – 09.00 Saluti ed introduzione al corso

Ligia J. Dominguez, Luigi Spicola, Giuseppe Disclafani, Mario Barbagallo

 

 

I SESSIONE    Gli strumenti della prevenzione

Moderatori: Maria Paola Ferro, Vittorio Di Carlo

 

09.00 – 09.20 Introduzione: Importanza della Prevenzione

Ligia J. Dominguez

 

09.20 – 09.45 Programma Formazione Educazione Dieta (F.E.D.)

                       Salvatore Requirez

 

09.45 – 10.10 La rete nazionale del Sistema di Sorveglianza PASSI d’Argento

                       Salvatore Scondotto

 

10.10 – 10.35 Coffee break

 

II SESSIONE    Prevenzione primaria e secondaria delle malattie cardiovascolari e

del diabete di tipo 2

Moderatori: Luigi Galvano, Giovanni Merlino

 

10.35 – 11.00  Ruolo dello stress ossidativo nell’invecchiamento e nella genesi delle malattie cardiometaboliche

                       Mario Barbagallo

 

11.00 – 11.25  Nuove prospettive terapeutiche del diabete tipo 2: metformina LR, inibitori della dpp4 e del sglt2

Ligia J. Dominguez

 

11.25 – 11.50  Nuove prospettive terapeutiche e automonitoraggio glicemico: Glp1 mimetici e insuline biosimilari

Mario Manunta

 

11.50 – 12.15  Riabilitazione cardiaca nel post-ima e nello scompenso cardiaco: il ruolo dell’attività fisica e delle nuove prospettive terapeutiche

Filippo Maria Sarullo

 

12.15 – 12.40  Importanza dell’esercizio motorio nella prevenzione e nella terapia delle malattie cardiometaboliche

Luigi Spicola

 

12.40 – 13.05  Ruolo dei nutraceutici nella prevenzione cardiovascolare: prove di efficacia e sicurezza d’impiego

Maurizio Abrignani

 

13.05 – 14.05 Pranzo Mediterraneo

                       Mario Indovina – Slow Food

 

III SESSIONE  Lo Stile di Vita Mediterraneo: Prevenzione ad ampio spettro

Moderatori: Marina Pandolfo, Mario Bongiorno

 

14.05 – 14.30 Proprietà dell’olivicoltura in Sicilia e dell’olio extravergine di oliva Siciliano

Paolo Inglese

 

14.30 – 14.55 Alla scoperta dei grani antichi Siciliani e le loro proprietà salutari

Giuseppe Disclafani

 

14.55 – 15.20  Conoscenze tradizionali nell’agricoltura insulare del Mediterraneo

                        Antonio Motisi

 

15.20 – 15.45  Le erbe spontanee della Sicilia

                        Rosario Schicchi

 

15.45 – 16.10  Legumi, frutta e verdura

Ligia J Dominguez

 

16.10 – 16.35 Effetti della Attività Fisica Adattata (AFA) nella salute psicofisica

                       Antonio Palma

 

16.35 – 17.00 Epigenetica, nutrizione e stile di vita

                       Diego Fabra

 

17.00 – 17.25 Conclusioni e identikit del paziente per la seconda giornata

Ligia J. Dominguez, Luigi Spicola

 

17.25 – 17.45 Questionario ECM

 

Direttori del Convegno

Prof.ssa Ligia J Dominguez - Dott. Luigi Spicola - Dott. Giuseppe Disclafani

 

Comitato Scientifico

Prof. Mario Barbagallo - Prof. Antonio Motisi - Prof. Pasquale Mansueto - Dott.ssa Giovanna Di Bella - Dott.ssa Giuseppina Rizzo - Dott.ssa Laura Vernuccio

 

 

 

Scuola Superiore di Timologia Palermo

logo siti

La Società Italiana di Timologia (SITI) organizza il primo Corso Superiore di Timologia ed Educazione Emozionale, in Sicilia e nel Veneto-Friuli.

Il Corso è rivolto a professionisti laureati nelle diverse discipline (medici, psicologi, avvocati, insegnanti, religiosi, consulenti, assistenti sociali, educatori, ecc) e a chiunque volesse acquisire per motivi personali gli elementi fondamentali della competenza emotiva.

Il Corso si propone di favorire l’applicazione della Timologia, ovvero Scienza delle Emozioni, nei diversi ambiti della vita di relazione, con particolare attenzione al mondo dell’educazione, della formazione, del rapporto di cura o di sostegno, favorendo inoltre la cultura della cittadinanza e dei diritti umani. Infatti la SITI si fregia del Marchio internazionale HRO (Human Rights Observed).

Ogni professionista, educatore o persona interessata per motivi personali potrà acquisire una competenza aggiuntiva, fondamentale per assumere consapevolezza del significato e della finalità del proprio agire, avendo modo di instaurare relazioni positive con gli altri, che siano essi pazienti o

clienti, alunni, figli o semplici cittadini.

Il Corso Superiore di Timologia ed Educazione Emozionale sarà svolto da professionisti Timologi formatori. Le lezioni saranno didattiche-interattive. Sarà disponibile il testo base della Timologia (“La Timologia”, Bonesso, Sartori, edizione Rubbetino 2013) e le dispense del Corso intitolate “Quaderni di timologia”.

La frequenza dell'intero Corso insieme alla presentazione di una tesina finale permetterà di conseguire la competenza e la qualifica di “Timologo”, certificata dalla SITI.

Il Corso avrà la durata di due anni e prevederà tre incontri/weekend annuali.

Ogni incontro avrà la durata di due/tre giorni.

Per la Sicilia il primo incontro si svolgerà nei giorni 4 e 5 Febbraio 2017 presso il Centro ADA, Via Ferdinando Ferri, 10 - 90142 - Palermo

Giorno 4/02/2017 ore 9-13 e ore 15-19.

Giorno 5/02/2017 ore 9-13 e ore15-19.

Il secondo incontro si terrà nei giorni 3 e 4 Giugno 2017, Hotel Tirreno Trapani.

Il terzo incontro si svolgerà nei giorni 21 e 22 Ottobre 2017, sempre nei locali dell'ADA in via Ferdinando Ferri 10 a Palermo, con i seguenti orari:

Giorno 21/10/2017 ore 9-13 e ore 15/19.

Giorno 22/10/2017 ore 9-13 e ore 15/19

La partecipazione ad ogni weekend avrà un costo di 50 euro (35 per i soci), escluse le eventuali spese di tipo alberghiero, o i viaggi o i pasti.

Costo totale del Corso (2 anni): 300 euro (210 per i soci).

È obbligatoria l’iscrizione (di 15 euro) per accedere al Corso, che verrà versata durante l'incontro informativo del 14 gennaio, o versata tramite contatto con segreteria organizzativa (vedi giù, responsabile del Corso).

 

Il corso è a numero chiuso fino ad un massimo di 25 partecipanti e le iscrizioni verranno accettate fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

Cenacoli del Saper Medico: Flebologia ed Estetica

cenacoli fronte

cenacoli retro

Cenacoli del Sapere Medico: Flebologia ed Estetica

L’idea di realizzare i Cenacoli del Sapere Medico: Flebologia ed Esteticaconcretizza il desiderio di molti medici interessati a confrontarsi su aspetti importanti della Conoscenza Scientifica convenzionale e non, nell’ambito delle patologie veno-linfatiche ed estetiche.

La condivisione di esperienze personali, l’obiettivo di crescita, di confronto e di lavoro di rete caratterizza, infatti, il significato di Cenacolo.

Lo studio e la discussione su esperienze quotidiane, quindi, sono finalizzati a creare affinità di linguaggio, presupposto per la realizzazione di un approccio integrato e di una metodologia di cura che tenga conto delle individualità nel rispetto della Persona.

 

Evento n. 194323 ECM 20,8 Crediti Formativi

 

I INCONTRO: MERCOLEDI’ 17/05/2017 ORE 19,00/23,30

Ulcere venose

 

II INCONTRO: MERCOLEDI’ 07/06/2017 ORE 19,00/23,30

            La multifattorialità nell’insufficienza venosa

 

III INCONTRO: MERCOLEDI’ 13/09/2017 ORE 19,00/23,30

Utilizzo dei funghi medicinali nell’edema flebostatico e linfedema          

           

IV INCONTRO: MERCOLEDI’ 18/10/2017 ORE 18,30/23,30

Trattamento mesoterapico integrato flebo-estetico

Test di apprendimento

Medicine Complementari Attualità e Prospettive

mnc fronte

 

 

 mnc retro

 

 

Palermo 26 - 27 maggio 2017

Congresso

Medicine Complementari

Attualità e prospettive

Presidenti: Dott. E. Palmeri- Dott. G. Scaglione

EVENTO FORMATIVO N. 4872-195549 ED. 1 CREDTI ECM N. 11

Inaugurazione

Venerdì 26 Maggio 2017 ore 16,00 Palazzo Comitini

Tavola Rotonda - Medicine Complementari fatti e non parole

Saluti delle autorità

On. Dott. B. Gucciardi – Assessore Regione Siciliana della Salute

Prof. L. Orlando – Sindaco di Palermo

On. G. Di Giacomo – Presidente Commissione Sanità ARS

Ing. S. Giglione – Presidente Commissione Regione Siciliana per le Medicine Complementari

   Dirigente Generale Dip. Attività Sanitarie ed Osservatorio Epidemiologico

Dott. L. Maniaci – Vicepresidente Commissione Regione Siciliana per le Medicine Complementari

                            Dirigente Responsabile Servizio 2 Formazione e Comunicazione

Dott. Salvatore Amato – Presidente Ordine dei Medici Palermo

Dott. A. D’Alessandro – Presidente Ordine dei Farmacisti Palermo

Dott. R. Tobia – Presidente Federfarma Palermo

Dott. Pietro Miraglia – Delegato Regionale Ordine Nazionale Biologici

Dott.ssa Felicia Di Falco – Presidente Fedisan - Palermo

Dott. E. Palmeri – Presidente Lamb - Commissione Regionale Siciliana per le Medicine Complementari

Dott. G. Scaglione - Commissione Regionale Siciliana per le Medicine Complementari

Interverranno:

Elio Rossi - Responsabile della struttura di riferimento Regione Toscana per l’omeopatia - Lucca

Giovanni Gorga – Presidente Omeoimprese – Milano

Salvatore Giglione – Presidente Commissione Regione Siciliana per le Medicine Complementari

   Dirigente Generale Dip. Attività Sanitarie ed Osservatorio Epidemiologico

Lorenzo Maniaci – Vicepresidente Commissione Regione Siciliana per le Medicine Complementari

                          Dirigente Responsabile Servizio 2 Formazione e Comunicazione

Corrado Amodeo - Professore Ordinario in Chirurgia Generale – Università degli Studi di Catania

G.Calapai – Professore Ordinario in Farmacologia e Tossicologia – Università degli Studi di Messina

Componenti della Commissione Regionale Siciliana per le Medicine Complementari:

Dott. D’arpa Ciro, Dott. Garaffa Vincenzo, Dott.ssa Giuliano Maria Concetta, Dott.ssa Manuele Giuseppina, Dott. Milici Antonino, Dott. Nocifora Nunzio Riccardo, Dott. Palmeri Agostino, Dott. Palmeri Edmondo, Dott.ssa Pricoco Claudia, Dott.ssa Puzzo Daniela, Dott. Sallemi Nunzio, Dott. Sberna Angelo Eliseo, Dott.ssa Spadaro Vivienne, Dott. Scaglione Giuseppe.

Sabato 27 Maggio 2017 Astoria Palace Hotel Ore 09,00/18,00

Ore 08,30 Apertura dei lavori

Presidenti Dott. E. Palmeri- Dott. G. Scaglione

I SESSIONE Moderatori: Dott. Nunzio Riccardo Nocifora Dott Giuseppe Scaglione

Ore 09,00

Rapporto costi/benefici tra farmaci tradizionali e omeopatici - Dott. G. Gorga

Ore 09.30

La questione dell'etica in omeopatia - Dott. P. Gargiulo

Ore 10,00

Cannabis: modalità di prescrizione ed indicazioni terapeutiche. – Dott. G. Calapai

Ore 10,30

La Medicina Fisiologica di Regolazione - Dott. E. Palmeri

Ore 11,00

Attualità e competitività delle MNC nella Medicina Generale - Dott.ssa M. C. Giuliano

Ore 11,30 Pausa

II SESSIONE Moderatori: Dott. C. Samonà – Dott. V. Marino

Ore 11,45

Esperienza di clinica omeopatica nell’Ospedale di Lucca (1998 – 2017) - Dott. E. Rossi

Ore 12,15

Agopuntura e Medicina Classica Cinese - Dott.ssa F. Di Bella

Ore 12,45

Ruolo del farmacista: approccio professionale col paziente - Dott. R. Tobia

Ore 13.15

Question time

Ore 13,40 pausa

III SESSIONE Moderatori: Dott. A. Sberna - Dott. G. Ciaccio

Ore 14,30

Are the mushrooms a medicinal? - Dott. G. Scaglione

Ore 15,00

Medicina quantistica: prevenzione e rigenerazione - Dott.ssa A. Barreca

Ore 15,30

Esperienza di agopuntura nell’ospedalità pubblica- Dott. V. Garaffa

Ore 16,00

Attualità del pensiero antroposofico di Steiner - Dott. C. Samonà – Dott. R. Nocifora

Ore 16,30

Question time

Ore 17,00

Compilazione questionari ECM

Ore 17,30 Chiusura lavori

RSA al centro del territorio

rsafronte

 

rsaretro

Sabato 04 Febbraio 2017

Cine Teatro Comunale “E. Di Pisa”

Via Verdi, 7 Casteltermini

RSA CENTRO DEL TERRITORIO

“La demenza non può riconoscere se stessa, nello stesso modo con cui la cecità non può vedersi”

Lucio Apuleio, Apologia ,158

PROGRAMMA

08:15 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

08:30 SALUTO DELLE AUTORITA’

-        Dott. S. L. Ficarra

Direttore Generale ASP 1 Agrigento

-     Dott. G. Mancuso

Direttore Distretto di Casteltermini

-        Dott. S. Puma

Presidente Ordine dei Medici Agrigento

-        Avv. A. Sapia

Sindaco di Casteltermini

09:00   MODERATORE: Prof. M. Barbagallo

Dott. Gareri

-        “Il progetto Phar E (Pharmacovigilance in the Elderly): prospettive della farmacovigilanza nell’anziano del territorio”

Dott. Putignano

-        “ L’invecchiamento: risorsa o emergenza? ”

             Dott. G. Provenzano

              - “ L’assistenza al paziente psicogeriatrico”

11:15    COFFEE BREAK

11:30     MODERATORE: Dott.ssa R. M. Gaglio

             Dott. G. Nicastro              

-        “Aspetti della residenzialità nel territorio”

Prof. C. Bonesso

-        “La relazione di cura medico-paziente”

13:30   LUNCH

14:30   MODERATORE: Dott.ssa A. Nicastro

Dott. V. Mancuso

-        “Evidenza e assistenza infermieristica nei pazienti affetti da demenza”

Dott.ssa A. La Greca

-        “La presa in carico del paziente con demenza: approccio infermieristico”

Dott.ssa T. Cusimano

-         “Accogliere il paziente con demenza in RSA”

17:30 DISCUSSIONE

18:00    COMPILAZIONE QUESTIONARIO

18:15    CHIUSURA DEI LAVORI

Nel paese dei cerchi c'è postoper i quadrati

cerchi1

 

cerchi2

 

NEL PAESE DEI CERCHI C’E’ POSTO PER I QUADRATI.

L’intelligenza non verbale in età evolutiva e i suoi disturbi

La valutazione

 

L’obiettivo è l’acquisizione delle procedure d’uso e dell’interpretazione dei dati forniti da strumenti standardizzati di valutazione che testano i diversi processi cognitivi che intervengono durante l’apprendimento delle competenze visuospaziali e prassiche. A tal fine si farà riferimento allo studio dei modelli cognitivi elaborati a partire dai dati sperimentali e clinici provenienti dalla psicologia e dalla neuropsicologia dello sviluppo.

Si darà ampio spazio alla discussione di casi clinici che evidenziano deficit specifici a diversi livelli dell’elaborazione delle informazioni. Si potranno discutere, inoltre, casi clinici portati dai partecipanti in un’ottica di discussione plenaria ed in piccoli gruppi.

 

Il partecipante al termine della giornata sarà in grado di:
  • Utilizzare gli strumenti necessari per un accurato assessment delle abilità visuospaziali e prassiche in età evolutiva
  • Definire il profilo neuropsicologico nel disturbo di apprendimento non verbale
Il partecipante al termine della giornata sarà in grado di:
  • usare accuratamente i protocolli e gli strumenti di valutazione descritti durante il corso
  • ricavare i punteggi i ed profili funzionali ottenibili tramite somministrazione dei test proposti

 

 

1 giornata - Sabato 04 febbraio 2017

 

08.30Registrazione partecipanti

 

09.00 Il disturbo dell’apprendimento non verbale: competenze e deficit

 

11.00 Coffee break

 

11.15Presentazione di due casi clinici in prima consultazione e discussione ipotesi di valutazione

 

12.15 La valutazione neuropsicologica: razionale ed uso degli strumenti di valutazione delle abilità cognitive. (Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche)

 

13.30 Pausa pranzo

                 

14.30 Modelli cognitivi delle abilità visuo-costruttive e della produzione dei gesti

16.30 Effetti del disturbo di apprendimento non verbale sul curricolo scolastico.

(Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche)

 

18.30 Chiusura lavori

 

2 giornata - Domenica 05 febbraio 2017
09.00 Presentazione di casi clinici con differenti profili evolutivi del disturbo
(Lavoro a piccoli gruppi su problemi e casi didattici con breve presentazione delle conclusioni in sessione plenaria con esperto)
 

11.00 Coffee break

 
11.15 Discussione sui casi clinici della prima giornata e discussione di una nuova formulazione del progetto valutativo.
(Presentazione e discussione di problemi o casi didattici in grande gruppo)

13.45 Chiusura dei lavori

NEL PAESE DEI CERCHI C’E’ POSTO PER I QUADRATI.

L’intelligenza non verbale in età evolutiva e i suoi disturbi.

La riabilitazione

 

Il corso affronterà i seguenti argomenti: la riabilitazione cognitiva nei disturbi dell’apprendimento non verbale in età evolutiva.

L’obiettivo è l’acquisizione e lo sviluppo di tecniche d’intervento nella riabilitazione dei disturbi dell’apprendimento non verbale, tecniche finalizzate al potenziamento di abilità emergenti ed al trattamento delle abilità carenti. In questo senso l’intervento riabilitativo è mirato ad incrementare i processi cognitivi all’apprendimento non verbale così che l’intervento si applichi alle funzioni cognitive ed ai comportamenti ad esse correlati.

L’intervento riabilitativo sarà focalizzato sui diversi livelli di elaborazione delle informazioni: organizzazione visuospaziale e motoria, pianificazione. In questo senso si stimolerà nei partecipanti un approccio alla riabilitazione cognitiva che si basa sull’uso combinato di differenti tecniche di intervento che possono lavorare l’integrazione delle competenze necessarie per un efficiente sistema dell’apprendimento non verbale.

Si darà ampio spazio alla discussione di casi clinici che evidenziano deficit specifici a diversi livelli dell’elaborazione delle informazioni. Si potranno discutere, inoltre, casi clinici portati dai partecipanti un un’ottica di discussione plenaria ed in piccoli gruppi.

Il partecipante al termine delle giornate sarà in grado di:
  • Definire un programma riabilitativo che stimoli le diverse sottocomponenti che sostengono l’apprendimento non verbale
  • Utilizzare tecniche e formulare creativamente esercizi che incrementano la competenza non verbale.

 

 

3 giornata - Sabato 18 febbraio 2017

 

09.00Principi della riabilitazione cognitiva.

 

10.00Presentazione della sintesi diagnostica di due casi clinici e discussione ipotesi di riabilitazione.

 

11.00 Coffee break

 

11.15 Il trattamento dei deficit di organizzazione visuo-spaziale.

(Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche)

 

13.45 Pausa pranzo

 

14.45 Il trattamento della coordinazione motoria.

 
16.45Presentazione e discussione di casi clinici
(Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche)

 

18.45 Chiusura dei lavori

           

4 giornata - Domenica 19 febbraio 2017

 

09.00 Come lavorare a casa e a scuola: strategie didattiche, abilità sociali e autonomie della vita quotidiana.

(Lavoro a piccoli gruppi su problemi e casi didattici con breve presentazione delle conclusioni in sessione plenaria con esperto)

 

                                       

10.30 Presentazione e discussione di casi clinici

(Lavoro a piccoli gruppi su problemi e casi didattici con breve presentazione delle conclusioni in sessione plenaria con esperto)

 

11.30 Coffee break

Discussione dei casi clinici della prima giornata e nuova formulazione del progetto riabilitativo.

(Presentazione e discussione di problemi o casi didattici in grande gruppo)

 

13.45 Questionario di valutazione dell'apprendimento

 

14.00 Chiusura lavori

 

 

 

Si può guarire dalla schizofrenia? Le prospettiva del paziente nei nuovi scenari di cura in Salute Mentale

Si può guarire dalla schizofrenia? Le prospettiva del paziente nei nuovi scenari di cura in Salute Mentale

brochureschizofrenia1

 

brochureschizofrenia2

<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 3